Cetara in Costiera Amalfitana, tra piccole spiagge e prelibatezze culinarie
24 Jan

Cetara in Costiera Amalfitana, tra piccole spiagge e prelibatezze culinarie

Cetara è un piccolo e pittoresco borgo marinaro della Costiera Amalfitana, adagiato in una valle ai piedi del Monte Falerio. La posizione geografica del paese, piuttosto decentrata rispetto alle località più rinomate della zona, l’ha reso per il momento immune al turismo di massa. La stessa economia del borgo è ancora incentrata principalmente sulla pesca, in particolare di tonni e alici. Una prelibatezza culinaria da assaporare a Cetara è proprio la “colatura” di alici, un particolare condimento ottenuto dalla fermentazione del pesce, da servire in tavola abbinata a un piatto di spaghetti al dente.

La piccola Cetara offre all’attenzione dei turisti ben due spiagge molto graziose. La prima, delimitata dalla passeggiata su cui si affacciano le tipiche case con gli archi, l'antica torre a base quadrata e le barche dei pescatori, è situata proprio davanti al paese ed è facilmente raggiungibile in automobile imboccando il bivio che porta giù alla Marina. L'esposizione della spiaggia è a sud-est ma è comunque illuminata dal sole per buona parte della giornata. Il mare è ovviamente cristallino.

L’altra spiaggia si trova invece dietro al porto di Cetara e si è formata in epoca recente. E’ composta da un gradevole arenile di sabbia e piccoli ciottoli, lungo circa 70 metri, che si affaccia sulla baia di Collata. L'acqua è generalmente pulita e il sole la riscalda fino al pomeriggio inoltrato. Anche la spiaggia del porto è facilmente raggiungibile con l’auto.

Al di là delle attrazioni tipicamente balneari, Cetara può contare su altri luoghi di interesse come la già citata Torre Vicereale del XVI secolo, edificata dagli Angioini e potenziata successivamente dagli Aragonesi per difendere il paese dai continui attacchi dei pirati. Sono degne di nota anche la Chiesa e il convento di San Francesco del XVII secolo, la Chiesa di San Pietro Apostolo, realizzata nel IX secolo in occasione della cacciata dei Saraceni da parte dei Normanni e infine la Chiesa della Madonna di Costantinopoli.

Cetara è una meta ricercata anche dagli appassionati di windsurf per le favorevoli condizioni ambientali che sono soliti trovare.