Toiano alle Brota in Toscana, il borgo fantasma
27 Aug

Toiano alle Brota in Toscana, il borgo fantasma

La Toscana è una regione ricca di luoghi poco conosciuti ma assolutamente meritevoli di essere visitati. Tra questi si inserisce Toiano alle Brota, un borgo tanto suggestivo quanto isolato, che rischia di diventare un paese fantasma. Le sue origini risalgono all’alto Medioevo e la struttura del paese è quella tipica di un castello con accesso tramite ponte, che con tutta probabilità era un ponte levatoio in origine. Toiano risulta oggi disabitato ed è stato segnalato al FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano) nel censimento dei luoghi del cuore da salvare.

E’ situato in una zona di notevole interesse paesaggistico, chiuso tra Palaia e Volterra e adagiato su un poggio di tufo arenario. L’intera zona circostante è caratterizzata dalla presenza di speroni di tufo di ben 40-50 metri chiamati "calanchi", blocchi di terra arida color grigio-ocra che secoli di pioggia e vento hanno reso incoltivabile e priva di vegetazione.

La città ha conosciuto un periodo florido fino all’800, epoca in cui vantava una popolazione di 500 abitanti. Con l’avvento dell’industrializzazione, tuttavia, gli abitanti hanno progressivamente abbandonato il posto per migrare verso le grandi città, fino a lasciarlo del tutto desolato.
Toiano alle Brota è raggiungibile percorrendo una strada larga appena 3 metri e lunga 5 chilometri, che attraversa le colline toscane. A riprova del forte isolamento locale sta il fatto che tale tracciato si interrompe con l’accesso al borgo, oltre non è possibile proseguire. Il borgo è inoltre attraversato da un'unica strada chiamata via del Castello, lunga solo 50 metri.

Il paese si compone di alcune case, molte della quali in rovina, un cimitero e la chiesa dedicata a San Giovanni Battista, oggi sconsacrata e in stato di decadimento. Toiano alle Brota è il paese fantasma per eccellenza e lo stato di desolazione investe chiunque si rechi in visita in questo luogo surreale. E’ inoltre uno dei pochissimi posti in Toscana rimasti chiusi al turismo di massa, del tutto privo di trattorie, punti di ristorazione, alberghi, negozi o quant’altro ci si potrebbe aspettare da una qualsiasi area residenziale.

Ciò che però il borgo ha da offrire è senza dubbio un panorama magnifico: quello che si gode dalla terrazza esposta a Sud, in direzione di Volterra, offre uno spettacolo strabiliante, grazie anche all’assoluto silenzio che avvolge la zona.