Parco Archeologico di Roselle: i resti di un'antica città etrusca
14 Jan

Parco Archeologico di Roselle: i resti di un'antica città etrusca

A circa 8 km a nord di Grosseto, percorrendo la strada statale 223 in direzione Siena, sorge il Parco Archeologico di Roselle. Scoperto nel 1942 e restaurato tra il 2003 e il 2004, contiene i resti dell’omonima città di origini etrusche, romanizzata alla fine del III secolo a.C. e abbandonata durante il Medio Evo a causa della malaria. Gli scavi hanno riportato alla luce ampie sezioni della cinta muraria, i resti della città romana e, su un colle, parti di un piccolo anfiteatro e di impianti termali.

I luoghi da non perdere dell’area archeologica di Roselle sono i resti delle possenti Mura etrusche (lunghe oltre 3 km e alte fino a 7 metri), l’Anfiteatro romano, costruito nel I secolo d.C. nella parte sommitale della collina nord della città, la magnifica Domus dei Mosaici, il Tempietto dei flamines Augustales, le Terme, la Necropoli e la Basilica paleocristiana, costruita nel VIII secolo d.C. riconvertendo un impianto termale romano ormai in disuso.

E’ possibile contemplare il Parco Archeologico di Roselle seguendo due differenti itinerari. Il primo prevede la visita a un settore del circuito murario, per poi deviare in corrispondenza della collina nord e giungere all’anfiteatro. Proseguendo in direzione della valle del foro, si possono successivamente ammirare le terme di Adriano e, discendendo lungo il decumano fino all’uscita, imbattersi nell’area delle terme tardo-antiche. Il secondo percorso prevede invece l’accesso a Roselle seguendo il decumano: in questo modo si visitano le terme tardo-antiche, la valle del foro e le terme adrianee, proseguendo poi verso la collina dell’anfiteatro e alla cinta muraria.

Il Parco Archeologico di Roselle è visitabile tutti i giorni con differenti orari di ingresso a seconda del periodo: da novembre a febbraio è aperto dalle ore 8:30 alle ore 17:30; a marzo, aprile, settembre e ottobre, dalle 8,30 alle 18.30; da maggio ad agosto, dalle 8:30 alle 19:00. Il biglietto intero costa 4 euro, mentre il ridotto per giovani tra 18 e 25 anni costa solo 2 euro. Ingresso gratuito per chi ha meno di 18 e più di 65 anni e per i possessori della carta “Io studio”. Purtroppo l’accesso per i diversamente abili è soltanto parziale. Infotel: +39 0564 402403.

Ricordiamo infine che il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma, a Grosseto, ospita una ricca sezione dedicata a Roselle con la storia della città dalla fondazione all’abbandono.