Cosa vedere a Lucca e dintorni
31 Jan

Cosa vedere a Lucca e dintorni

Una visita nella bellissima Lucca, antica città toscana situata nella parte nord-occidentale della regione, non può che cominciare dalle maestose Mura cinquecentesche che racchiudono il centro storico e ne costituiscono il vero e proprio simbolo: unico esempio di mura difensive dell’età moderna arrivate intatte fino ai giorni nostri, col tempo sono state riqualificate in luogo alberato dove passeggiare, fare sport, o semplicemente godersi il suggestivo panorama della città. Dalla vista sulle Mura spiccano imperiose la Torre Guinigi, costruita intorno al 1390 e alta ben 45 metri, e la Torre delle Ore.

La prima cosa da ammirare una volta entrati nel centro storico sono gli splendidi edifici sacri: del resto Lucca è tradizionalmente denominata la “Città delle cento chiese”. La più importante è il Duomo dedicato a San Martino, che contiene capolavori di Nicola Pisano, di Jacopo della Quercia e del Tintoretto, ma meritano un’accurata visita anche le chiese di San Michele in Foro e San Frediano. Continuando la visita della città, si consiglia una bella passeggiata in Via Fillungo, il corso principale che taglia il centro storico, e soprattutto nell’adiacente Piazza dell’Anfiteatro, unanimemente considerata una delle più belle d’Italia: elemento caratteristico della piazza è l’assenza di grandi aperture, poiché l’accesso avviene da quattro piccole porte a volta che le danno il curioso aspetto di una “piazza chiusa”. Non meno bella è Piazza Napoleone, sede abituale dell’importante Summer Festival che ogni anno, nel mese di luglio, ospita grandi star italiane e internazionali del mondo della musica rock.

A Lucca si svolge anche il Lucca Comics&Games, famosissimo festival internazionale del fumetto, riconosciuto come il migliore a livello italiano e tra i più interessanti in Europa, che coinvolge tutta la città nei giorni tra ottobre e novembre e attira migliaia di turisti e visitatori. Chi preferisce un’attrazione culturale più classica, può far visita invece al Museo Nazionale di Villa Mansi, ospitato nell’omonimo palazzo del 1600, che contiene dipinti di grande pregio.

Infine uno sguardo ai dintorni di Lucca, immersi in uno straordinario paesaggio naturale che merita più di una semplice gita domenicale. A pochi minuti dal centro della città c'è il Parco Fluviale del fiume Serchio, dove si può passeggiare, andare in canoa o fare trekking. Lungo il corso del Serchio si incontra una delle attrazioni turistiche più importanti della zona, il Ponte del Diavolo, mentre non molto distanti si trovano i caratteristici borghi di Montecarlo, Capannori e Altopascio. E poi la Garfagnana, talmente ricca di fiumi, laghi, boschi e colline, da essersi meritata la definizione di “Isola Verde” della Toscana.