[VIDEO] Una spettacolare animazione 3D mostra la distruzione di Pompei
08 Feb

[VIDEO] Una spettacolare animazione 3D mostra la distruzione di Pompei

La distruzione di Pompei è sempre stata una storia interessante da ascoltare e da raccontare, una di quelle storie che non invecchiano mai. Nel corso di 19 ore soltanto, nel 79 dC, Pompei - una prospera cittadina romana nei pressi del Golfo di Napoli, venne ricoperta di cenere e lava espulse dal vulcano Vesuvio. Rimase nascosta al mondo intero fino alla sua ampia scoperta datata 1748, avvenuta da parte dell’ingegnere spagnolo Rocque Joaquin de Alcubierre.

E ancora oggi, le persone sono affascinate dai resti dei cittadini uccisi dal vulcano, così come dalle numerose scoperte avvenute negli anni - bagni, case, utensili, bottiglie di vino, affreschi, graffiti, e persino un anfiteatro, un acquedotto, la Villa dei Misteri.

È strano pensare che il Vesuvio sia stato tanto l’assassino quanto il custode di tutti questi tesori. 

La distruzione di Pompei cominciò con una eruzione che provocò una colonna di di gas e roccia fusa dell’altezza di 30 chilometri. Questa, dal cielo crollò sulla città fino a ricoprirla assieme alle 1500 persone che decisero di restare. La maggior parte dei 15000 abitanti di Pompei, infatti, fuga prima che il materiale vulcanico distruggesse la città.

Le vittime dell’eruzione sono probabilmente tra le più famose al mondo: i loro corpi sono stati avvolti dalla cenere rovente che, seccatasi, si è indurita attorno ad essi come un gesso. I corpi all’interno si sono decomposti, lasciando depressioni che gli archeologi hanno poi riempito di stucco per dare vita a calchi realistici delle persone nel momento della loro morte.

Zero One ha creato una spettacolare animazione 3D per dare vita a una full-immersion totale: l’obiettivo? Dare agli spettatori l’esatta sensazione di trovarsi a Pompei nel momento dell’eruzione del Vesuvio.

Siete pronti per questo viaggio unico?