Tempio di Segesta in Sicilia: il fascino dell'antico
03 Jun

Tempio di Segesta in Sicilia: il fascino dell'antico

Il Tempio di Segesta è un tempio greco dell’antica città di Segesta, situato nell’area archeologica di Calatafimi Segesta, in provincia di Trapani. Venne costruito durante l’ultimo trentennio del V secolo a.C., su una collina all’esterno delle mura cittadine. Presenta sei colonne sul lato corto e quattordici su quello lungo, per un totale di trentasei colonne.

Nella sua struttura generale, il tempio segue i modelli dell’architettura classica delle città greche in Sicilia: ciò è particolarmente evidente nei capitelli e nei cornicioni. Nonostante ciò, alcuni elementi della costruzione hanno suscitato dubbi negli storiografici, portandoli a interrogarsi sull’effettiva appartenenza del tempio al periodo ellenico.

L’elemento che desta maggiori perplessità è l’assenza della cella all’interno del colonnato, che invece risulta essere uno dei meglio conservati del mondo greco. Questo ha portato alcuni storici a ritenere che il tempio fosse stato eretto come luogo sacro per la celebrazione di riti indigeni, estranei alla cultura greca. L’ipotesi più prevalente è però un’altra: secondo la maggior parte degli studiosi, il tempio di Segesta rimase incompiuto dopo l’innalzamento del colonnato, probabilmente a causa della conquista della città da parte dei Cartaginesi, avvenuta nel 409 a.C.

Ad oggi, il tempio di Segesta resta uno dei più interessanti e meglio conservati della Sicilia. La struttura imponente domina il paesaggio dalla collina su cui si trova, accessibile attraverso un lungo sentiero immerso nel verde.

Nella zona circostante, sulla sommità opposta del Monte Barbaro, è invece collocato il Teatro di Segesta. Gli esperti ritengono che la costruzione risalga alla metà del IV secolo a.C. e anch’esso presenta una conformazione di stampo ellenico. La zona superiore è parzialmente distrutta e resta poco anche della scena, che secondo gli studiosi sarebbe stata decorata con colonne e pilastri. Oggi è stato restaurato e ospita periodicamente delle rappresentazioni teatrali.

La zona archeologica di Segesta è aperta nel periodo estivo (da fine marzo a fine ottobre) tutti i giorni, dalle 9.00 alle 19.00. Nel periodo invernale (da fine ottobre a fine marzo) è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00. Il costo del biglietto è di 6 euro e ridotto di 3 euro; l’ingresso è gratuito sotto i 18 anni e sopra i 65 anni.