“Salvator Mundi” di Leonardo da Vinci venduto per 450 milioni di dollari
20 Nov

“Salvator Mundi” di Leonardo da Vinci venduto per 450 milioni di dollari

“Salvator Mundi”, uno dei capolavori di Leonardo da Vinci, è stato recentemente venduto per la cifra record di 450 milioni di dollari. Sebbene non esistano certezze in merito all’identità dell’acquirente, alcuni rivenditori sostengono che si tratti quasi certamente di un americano mentre, per altri, è più probabile che provenga dalla Cina o dal Medio Oriente, perché soltanto in quelle aree del mondo si sarebbe disposti a pagare così tanto per un’opera dipinta dal maestro italiano di tutti i maestri.

Si specula inoltre che l’acquirente possa essere il miliardario Ken Griffin, che ha anche acquistato un de Kooning e un Jackson Pollock per un totale di 500 milioni di dollari. Altri ancora non escludono che si tratti invece di Alice Walton, ereditiera di Wal-Mart celebre per aver speso centinaia di milioni per finannziare il Crystal Bridges Museum of American Arts in Arkansas. Ma, di nuovo, la risposta al quesito non è nota.

Comunque sia, “Salvator Mundi” ha di certo dato vita a uno dei record più incredibili di tutti i tempi, e non soltanto a un costante mormorio in merito all’identità del nuovo proprietario. La domanda quasi certamente resterà tale: chi mai può aver pagato così tanto per un dipinto, sebbene di Leonardo da Vinci?

Bocche cucite da Christie, la casa d’aste che si è occupata della vendita, avvenuta la scorsa settimana. Ovviamente è vincolata da stretti accordi di riservatezza e il suo stesso amministratore delegato, Guillaume Cerutti, è stato molto chiaro in merito.

“Non commentiamo mai sull’identità dei compratori. Le offerte provenivano da ogni parte del mondo”. E chiunque abbia ottenuto il dipinto, ha stabilito il record della somma esborsata per qualunque opera d’arte, peraltro includendo anche 50 milioni di dollari in tasse d’acquisto.