Amanti del cibo, prestate attenzione: ecco la ricetta italiana per un pesto perfetto
30 Nov

Amanti del cibo, prestate attenzione: ecco la ricetta italiana per un pesto perfetto

Il pesto, in Italia, è un’altra cosa - decisamente diverso da quello che normalmente si gusta in qualunque altra parte del mondo. E gli amanti del cibo che hanno avuto modo di viaggiare in quella magnifica regione chiamata Liguria sanno bene che il pesto genovese ha un sapore particolare, derivato da una ricetta altrettanto peculiare.

Ecco quindi come fare il pesto in casa come una vera nonna genovese. 

Prima di tutto, è importante sottolineare che il pesto non deve essere prodotto utilizzando elettrodomestici, ma rigorosamente a mano. La maggior parte del pesto industriale è, in effetti, realizzato con appositi robot da cucina, ma se l’obiettivo è gustare un vero pesto tradizionale italiano, gli ingredienti dovranno essere sminuzzati a mano fino ad ottenere una miscela perfetta di ciascuno di essi. La ragione è semplice: gli ingredienti non devono trasformarsi in una sorta di emulsione omogeneizzata, altrimenti tutti i sapori vivaci e diversificati non avranno modo di emergere come dovrebbero.

Inoltre, il pesto genovese è prodotto con foglie di basilico piccole e giovani, sminuzzate con una buona, vecchia mezzaluna a doppia lama o con un coltello ben affilato.

Ecco dunque gli ingredienti di cui avrete bisogno:

  • 1 grosso mazzo di basilico, di cui vi serviranno solo le foglie, lavate ed asciugate
  • 3 spicchi d’aglio di media grandezza
  • 1 piccola manciata di pinoli
  • 3/4 di tazza di parmigiano, poco compresso e grattugiato fresco
  • Qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • Utensili speciali: una grande mezzaluna affilata

La tecnica è molto semplice: iniziate tritando l’aglio assieme con un terzo delle foglie di basilico. Una volta che gli ingredienti sono grossolanamente sminuzzati, aggiungete un altro paio di foglie di basilico e riprendete a sminuzzare. Aggiungete un po’ di basilico di volta in volta, fino a che non diventa un finissimo trito assieme all’aglio.

È ora il momento di aggiungere alla miscela metà dei pinoli. Sminuzzate di nuovo e aggiungete il resto dei pinoli. Dopo aver tritato ancora un po’, aggiungete metà del parmigiano e riprendete la lavorazione. Aggiungete il resto del formaggio e sminuzzate finché il composto non sarà così sottile da poter essere premuto in una sorta di piccola “torta” di basilico. 

A questo punto, trasferite il composto in una ciotola di modeste dimensioni e copritelo con un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva, preferibilmente italiano (ovviamente).

Potete ora aggiungere il pesto appena fatto alla vostra pasta preferite (noi suggeriamo gnocchi, oppure trofie) o, in alternativa, metterlo a riposare in frigorifero.

L’unica cosa che dovrete ricordare è di mescolare velocemente il pesto prima di servirlo, in modo che l’olio e il basilico si incorporino a dovere.

Buon appetito!