Itinerario manzoniano sul Lago di Como: i luoghi dei Promessi Sposi
12 Nov

Itinerario manzoniano sul Lago di Como: i luoghi dei Promessi Sposi

L'itinerario manzoniano sul Lago di Como, a caccia dei luoghi così mirabilmente descritti dallo scrittore milanese nei Promessi Sposi, non può che partire dalla città di Lecco. D'altronde è lo stesso Manzoni, con il celebre incipit “Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno…” a indicare che la storia si svolge sulla parte orientale e meridionale del lago che fa capo proprio a Lecco.

Il percorso inizia nel rione di Pescarenico, nella parte sud della città, l'unico luogo lecchese citato esplicitamente nel romanzo. È lì che si trovava il convento dei cappuccini di Fra' Cristoforo, ed è sempre da Pescarenico, nella vicinanza della foce del torrente Bione, che Lucia si allontanò in barca per fuggire dalle mire di Don Rodrigo. Nella zona nordorientale di Lecco si trova invece Acquate, ritenuto il paese nativo di Renzo e Lucia e che ancor oggi ospita quella che viene identificata come la tradizionale casa della Mondella. Ad Acquate si è pure svolto l'incontro tra Don Abbondio e i due Bravi.

Sul promontorio dello Zucco, nei pressi dei rioni di Acquate e Olate (che a sua volta rivendica una presunta casa di Lucia), è situato il palazzotto di Don Rodrigo: identico fino al 1938 alla descrizione fornita dal Manzoni nei Promessi Sposi, successivi lavori di rifacimento ne hanno decisamente mutato l'aspetto. Altrettanto importante è il rione di Chiuso, dove avrebbe dimorato il sarto che accolse Lucia liberata e dove, soprattutto, sarebbe avvenuta la conversione dell'Innominato.

L'inquietante Innominato, che gli storici hanno individuato nella figura realmente esistita di Francesco Bernardino Visconti, dimorava in un sinistro castello posto nel comune di Vercurago, in località Somasca. Del castello, costruito su di un dirupo in una posizione che domina la strada che collega Bergamo a Lecco e il sottostante lago di Garlate, rimangono pochi ruderi.

Per concludere degnamente l'itinerario manzoniano sul Lago di Como, è infine d'obbligo una visita a Villa Manzoni, sita a Lecco nel quartiere Caleotto. Fu per anni residenza di famiglia del grande scrittore, che vi trascorse tutta l'infanzia, l'adolescenza e la prima giovinezza. L'edificio ospita attualmente il Museo Manzoniano che espone manoscritti, prime edizioni e cimeli relativi alla vita e alle opere di Alessandro Manzoni.