Stai per partire per l’Italia? Ecco cosa devi sapere sul cappuccino
19 Jun

Stai per partire per l’Italia? Ecco cosa devi sapere sul cappuccino

Se stai progettando la tua vacanza nella bella Italia, c’è certamente una cosa o due che devi sapere su una delle bevande più conosciute al mondo originarie proprio del Belpaese: il celebre cappuccino!

Prima di tutto, sei certo di sapere da dove viene questa parola? La sua origine va indietro di secoli e non si riferisce certamente (soltanto) alla variazione di caffè più esportata al mondo. La parola “cappuccino” non è che un diminutivo del termine “cappuccio”, e deriva dai frati cappuccini. Nello specifico, si riferisce al colore delle loro vesti: un marrone caldo, della stessa tonalità che si ottiene aggiungendo del latte a una piccola porzione di caffè scuro (l’espresso). E, in effetti, all’apparenza il cappuccino moderno a base di caffè nero e crema di latte non è che il risultato della lunga evoluzione di questa bevanda.

In termini storici, si ritiene che un frate cappuccino chiamato Marco d’Aviano sia stato l’inventore di questa bevanda e che, appunto, il suo nome non derivi affatto dal cappuccio che il monaco indossava, quanto dal colore delle sue vesti.

La seconda cosa che bisogna sapere sul cappuccino è la sua vera ricetta: la bevanda è costituita da un mix di doppio caffè espresso e latte caldo, con una superficie di schiuma di latte, ed è solitamente preparata con l’ausilio di macchine per caffè espresso. Il doppio espresso viene versato sul fondo della tazza e poi seguito da un’identica quantità di latte – preparata attraverso un attento processo di bollitura e testurizzazione. L’ultimo terzo del cappuccino, quello a livello dell’orlo della tazza, è invece costituito da pura schiuma di latte che può essere decorata con disegni artistici realizzati, appunto, con il latte stesso oppure con polvere di cacao.

Ultima (ma non meno importante) regola da seguire quando si tratta di cappuccino italiano è relativa al momento della consumazione: questa bevanda non dovrebbe essere consumata dopo i pasti o nel pomeriggio – né tantomeno la sera! Al contrario, si tratta di un drink tipico della colazione all’italiana e, se lo si desidera, può essere accompagnato dal “cornetto”, gioiello di classica pasticceria italiana.

Dai un’occhiata alle nostre esclusive ville di lusso in affitto in tutta Italia: pianifica con noi la tua vacanza indimenticabile!