• +41.91.831.13.37
  • |
  • info@wevillas.com
  • |
La Mille Miglia festeggia il suo 90esimo anniversario
01 May

La Mille Miglia festeggia il suo 90esimo anniversario

La Mille Miglia, che quest’anno festeggia il suo 90esimo anniversario, nacque come una corsa automobilistica di lunga distanza in open road e si tenne in Italia dal 1927 al 1957. A partire dal 1977, divenne una gara di regolarità per auto d’epoca, classiche e vintage e la partecipazione venne (ed è ancora) limitata alle vetture prodotte non più tardi del 1957 e che vennero quantomeno registrate alla corsa originale. La Mille Miglia, tipicamente, comporta un percorso da Brescia a Roma in andata e ritorno.

La 90esima edizione di questa famosa corsa automobilistica italiana si terrà il prossimo 18 maggio e, come ogni anno, avrà più iscritti dei posti disponibili - sono già oltre 700 le auto registrate. Le vetture che riusciranno a partecipare rappresentano, per così dire, la crème de la crème e saranno selezionate da una giuria di rilievo: possiamo dire che la Mille Miglia è, fondamentalmente, una vera e propria vetrina per l’eleganza e lo stile, e comprenderà 440 veicoli in tutto.

92 delle automobili, tutte naturalmente prodotte prima del 1957, sono veicoli di valore inestimabile che hanno effettivamente partecipato alla corsa di lunga distanza originale, tra il 1927 e il 1957,

Diamo un’occhiata ad alcuni dei partecipanti: Mercedes porterà una SSK del 1928, una 300SL prodotta nel 1952, otto modelli di 300SL Gullwing, una 190SL e una 220A del 1954.

Il brand italiano Fiat, invece, parteciperà quest’anno con totale di 14 vetture che completarono la corsa originale, e lo stesso farà Alfa Romeo con 12 delle sue, Zagato con 4, Maserati con 2 e Ferrari con 4.

Ferrari ha, peraltro, vinto l’ultima edizione ufficiale della Mille Miglia, nel 1957, e il Cavallino Rampante includerà infatti l’attuale edizione della gara nelle celebrazioni del proprio settantesimo anniversario.

La 90esima Mille Miglia partirà ufficialmente giovedì 18 maggio da Brescia, includendo Padova, San Marino e Perugia prima di arrivare a Roma e ritornare poi al punto di partenza passando da Siena, Modena e Parma.